Da inizio anno sono più di 50 i cibi richiamati dal Ministero

Gli operatori del settore alimentare (OSA) hanno l’obbligo di informare i propri clienti sulla non conformità riscontrata negli alimenti da essi posti in commercio e a ritirare il prodotto dal mercato.

In aggiunta al ritiro, qualora il prodotto fosse già stato venduto al consumatore, l’OSA deve inoltre provvedere al richiamo cioè deve informare i consumatori sui prodotti a rischio, anche mediante cartellonistica da apporre nei punti vendita, e a pubblicare il richiamo nella specifica area del portale del Ministero della Salute.

Abcibario, per facilitare la consultazione e contribuire alla informazione intorno a questi prodotti, ha nel proprio portale una rubrica ad essi dedicata dal nome “Cibi Richiamati dal Ministero”.

A breve uscirà la prima newsletter con la quale informeremo dell’esistenza di questo servizio; al momento anticipiamo che dall’inizio del 2019 ci sono state complessivamente 56 segnalazioni di cibi richiamati dal Ministero. Sono prodotti appartenenti a categorie merceologiche diverse per cui ti invitiamo a consultare direttamente la nostra pagina.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *