Che cosa è la transumanza?

E’ un evento affascinante quanto antico e consiste nello spostare interi greggi di animali da un luogo all’altro.  Da anni la famiglia Colantuono è una delle poche rimaste che sposta circa 360 capi di bestiame per un lungo percorso. Li potremmo chiamare allevatori eroici o di resistenza? Leggiamo il seguente articolo per capire bene di cosa si tratta.

Inaugurata a Scandicci la Casa dell’Agrobiodiversità

Finalmente una buona notizia: la creazione di una nuova sede fisica della casa della Agrobiodiversìtà  a Scandicci (FI) ; Ci auguriamo che questo movimento prenda sempre più forza, al fine di  riappropriarci di un agricoltura “più giusta”. Oggi non si disquisisce mai sulla tipologia di seme da “portare avanti” e/o  “da sopprimere”, ma  alla fine queste scelte, vanno ad influenzare ciò che ogni giorno noi mangiamo. Leggiamo bene il seguente articolo.

Importante multa a Bayer: sotto accusa ancora una volta il GLIFOSATO

Ancora sul glifosato ed una importante multa per la Bayer.  Certi prodotti vengono “inventati” per aumentare i profitti, ma poi, quando il prodotto inventato non è sostenibile ecco che il castello crolla o ancora di più, in questo caso, sembra proprio che il tutto sia stato creato senza fondamenta. Per approfondimenti fai clic sul link

Il potere del broccolo

E’ noto a tutti che “cosa mangiamo”  incide molto sul nostro stato di salute; così come sappiamo che mangiare fa “bene”alla nostra salute.  Però quando si leggono alcuni articoli, si rimane stupìti perchè non ci aspettiamo che il cibo sia così potente e che al suo interno abbia alcune molecole che sono veri e propri oncosoppressori.

Truffa sull’olio: olio di soia “spacciato” per olio extravergine di oliva!

L’ operazione oro giallo dei Nas ha smascherato una truffa sull’olio; è stata scoperta una organizzazione che su grandi quantità di olio di più basso costo, incluso olio derivante dalla soia,  aggiungeva sostanze idonee a renderlo esteticamente simile all’olio extra vergine di oliva per poi poterlo “spacciare” come tale.  Un buon metodo per riconoscere certe truffe è quello di diffidare dalle offerte troppo vantaggiose sui prezzi di tali prodotti. Nel caso in specie possiamo tranquillamente affermare che il prezzo di un olio extra vergine di oliva che sia tale non possa scendere al di sotto dei 7/8 €uro per litro.  Per saperne di più consigliamo il seguente articolo.

SEQUESTRATI UN MILIONE di Prosciutti Parma e San Daniele a marchio D.O.P.

Riusciremo mai a capire cosa mangiamo? Pressoché ogni giorno uno scandalo alimentare è “dietro l’angolo” che ci attende per farci capire quanto sia difficile, a volte impossibile, riuscire ad essere informati su ciò che acquistiamo e nonostante la “buona volontà” e l’impegno nel ricercare prodotti “garantiti” e/o tutelati da un marchio, il rischio di essere truffati è sempre presente.

Condividiamo il seguente articolo di ParmaPress24 – quotidiano on line per capire meglio la truffa a cui come consumatori siamo stati esposti. Invitiamo i lettori a prendere visione del servizio completo di Report e ci complimentiamo con l’Azienda Agricola San Paolo,  intervenuta nel servizio, per il trattamento “sostenibile” dei suoi animali!

 

 

 

Pane integrale: attenzione ai falsi!

Il pane integrale prende sempre più campo nelle nostre tavole.  Stiamo assistendo ad una diminuzione del consumo di pane bianco a favore di quello integrale e/o semi_integrale. Il cambiamento di comportamento è imputabile sicuramente alla diffusione della consapevolezza che potenzialmente è più ricco di fibre e sostanze nutritive. Ma, quando scegliamo, dobbiamo prestare molta attenzione agli ingredienti che contiene perchè non tutti i pani che vengono chiamati “integrali” di fatto lo sono! Ecco che, l’articolo che riportiamo, può aiutarci a scegliere bene ed a limitare gli errori. http://canali.kataweb.it/kataweb-consumi/2016/09/22/falso-pane-integrale-lo-compriamo-tutti-i-giorni-come-riconoscere-quello-vero/

Intolleranza al glutine e celiachia

Oggi, molto spesso e sempre più frequentemente si sente parlare di amici e conoscenti che sono diventati intolleranti al glutine o celiachi. Sono molteplici le letture che possono essere fatte su questo argomento. L’ articolo, che riportiamo,  spiega il problema della celiachia ed intolleranza al glutine da un diverso punto di vista sempre comunque molto interessante. http://www.meteoweb.eu/2018/11/celiachia-glutine-glifosato-epidemia/1186681/

I legumi e l’importanza di sceglierli Italiani

E’ nota l’importanza dei legumi nella nostra alimentazione. Scomparsi dalle nostre tavole, negli anni scorsi, adesso, per fortuna, riprendono ad affacciarsi nella dieta degli italiani. Ricchi di fibre, proteine, carboidrati, sono davvero molti funzionali e benefici per la nostra alimentazione e salute. Ma, la scoperta più bella è che le leguminose, sono anche degli ottimi “miglioratori” dei terreni, a cui rilasciano azoto.  Leggendo l’articolo che riportiamo di seguito, si capisce l’importanza della tutela del Made in Italy perchè anche per i legumi, non tutti i territori sono uguali e sono idonei alle relative colvizioni. https://www.greatitalianfoodtrade.it/mercati/legumi-una-ricchezza-trascurata?fbclid=IwAR3OAYtt6M1fxEOjYLiklypHgC4GFAGL_YbTa0acUvOPLGW_ECK3qnso_BI

Bayer perde la seconda causa sul Glifosato

Bufera su Bayer, sconfitta ancora in tribunale per il glifosato contenuto in un erbicida di Monsanto negli Stati Uniti. E il titolo del gruppo tedesco sprofonda alla Borsa di Francoforte, perdendo il 12,5% in un giorno. La notizia è di metà Marzo, il giorno in cui  la corte federale di San Francisco ha stabilito all’unanimità che il diserbante Roundup prodotto da Monsanto, ha contribuito in modo sostanziale al cancro di un residente della California. Edwin Hardman, 70 anni. Ora un nuovo processo dovrà stabilire l’entità dei danni a carico del gigante dell’agribusiness. Il nostro invito è rivolto a tutti i consumatori affinchè prestino attenzione all’origine dei prodotti che entrano nella loro quotidianità. Per ulteriori approfondimenti riportiamo l’articolo seguente  https://www.corriere.it/economia/aziende/19_marzo_20/bayer-perde-seconda-causa-glifosato-usato-monsanto-usa-a1db2dc6-4af4-11e9-84f1-6f7b19b096e5.shtml?fbclid=IwAR2J9OoJ45HkYV2j7Xwn7KoNw1sUFN-ut6ivRP0SLeEtaBVn1naSfssl230